Entro il 1° febbraio 2016, le strutture sanitarie e i medici devono trasmettere al Sistema Tessera Sanitaria i dati relativi alle spese sanitarie sostenute dai cittadini ai fini della dichiarazione 730 precompilata, secondo le modalità definite dal Ministero dell’Economia images (1)e delle Finanze con D.M. 31 luglio 2015. Il medico può provvedere alla trasmissione dei dati di spesa sanitaria direttamente oppure tramite un soggetto terzo abilitato come intermediario fiscale

Salvo ulteriori precisazioni ministeriali o modifiche normative, i soggetti interessati da questa novità sono:

  1. le ASL, aziende ospedaliere, istituti di ricovero e ogni altri presidio o struttura accreditata per l’erogazione di servizi sanitari;
  2. i medici chirurghi e gli odontoiatri iscritti all’Albo.

Si precisa infine che, per quanto evidenziato fin ora dall’Agenzia Entrate, non sono soggetti all’obbligo di trasmissione dei dati gli Psicologi.